tigre 2

Guardando le tigri nuotare…

2050: la previsione è “zero tigri” in natura, ma sarà davvero così? Lo studio presentato quest’anno dai ricercatori de La sapienza indica chiaramente che se il consumo di risorse naturali continua con il ritmo attuale perderemo biodiversità fino alla totale estinzione di interi gruppi animali, tra cui le tigri, appunto. Ma lo stesso studio analizza anche possibili soluzioni e prende in considerazione le linee guida delle Nazioni Unite su come cambiare i modelli di consumo.

Nel modello di sviluppo è previsto da una parte l’accesso delle popolazioni più povere alle risorse alimentari, idriche ed energetiche, dall’altra un minor consumo e un miglior utilizzo delle risorse da questa parte del mondo; applicando questo modello alle previsioni sulla sopravvivenza delle specie, ci si accorge che la perdita di biodiversità diminuirebbe fino ad arrestarsi.

Al centro delle azioni c’è il singolo individuo e questa è davvero una grande notizia: ognuno di noi può fare la differenza!

Andare in bicicletta o a piedi quando è possibile, diminuire la produzione di rifiuti, comprare a chilometri zero e mangiare meno carne e solo frutta e verdura di stagione…poche, semplici azioni da far entrare nel nostro stile di vita.

Ciascuno così potrà garantire un futuro alle tigri e pensarle nel 2050 ancora presenti in natura e non solo protette in uno zoo.

tigre 1

  • Rajà adora fare il bagno
Posted in Blog, Senza categoria and tagged , , .