Spheniscus demersus_7362

Pinguino africano

In Sud Africa vive una specie di pinguini a forte rischio d’estinzione, il Pinguino del Capo o africano (Spheniscus demersus), oggi inserita nel programma europeo per la riproduzione delle specie minacciate d’estinzione( EEPs- European Endangered Species Programmes).

Questa specie è diminuita drasticamente in natura negli ultimi 20 anni a causa sia dei disastri ambientali causati dalle petroliere che hanno portato alla morte migliaia di individui, sia della diminuzione di cibo, dovuta al cambio di rotta dei pesci e all’aumento della pesca commerciale nel tratto di mare che lambisce le coste sudafricane.

Da qualche anno sosteniamo il progetto SANCCOB, associazione di volontariato che opera in Sud Africa monitorando la situazione dei pinguini e intervenendo a loro favore con la riqualificazione dell’habitat.Recentemente è stato inaugurato il nuovo ospedale per gli uccelli marini, realizzato anche grazie al contributo dei nostri visitatori.

L’allevamento dei pinguini fuori dal loro habitat è molto importante poiché garantisce la formazione di una popolazione che può fare da riserva a quella che in natura subisce le pressioni delle azioni umane. Ad oggi al GZP sono nati 10 pinguini e la colonia è oggetto di importanti studi comportamentali, oltre che portavoce delle tematiche legate all’inquinamento del mare.

Ecco i dati del lavoro della SANCCOB per il 2018.

Infographic_2018-02-2019_2

Posted in Progetti in natura.