IPPOPTAMOIppo 3 copia

Perché gli ippopotami non sono più al GZP?

La continua metamorfosi  del GZP impone decisioni nella progettazione dello spazio e nella scelta delle priorità. Ci sono stati passi importanti in questi anni, con partenze e arrivi che hanno coinvolto emotivamente tutti. Oggi siamo ad un altro momento storico poiché gli ippopotami Carola e Menelik sono stati inseriti in progetti di riproduzione e sono andati a formare nuove famiglie; Carola allo zoo di Napoli, Menelik a Smirne (Turchia). Molti ci hanno chiesto come mai separati e la risposta sta nel comportamento fisiologico degli ippopotami: i figli maschi abbandonano il gruppo e partono alla ricerca di femmine con cui costituire una nuova famiglia. Menelik ha ormai 7 anni e deve separarsi dalla madre per poter avere una propria compagna, cosa che accadrà a Smirne, all’ Izmir Wild Life Park, dove una grande savana accoglie ippopotami zebre e altri animali. Per quanto riguarda Carola il suo arrivo allo zoo di Napoli è stato salutato con grande entusiasmo dall’ippopotamo Natalino. E’ sicuramente un passo importante poiché gli ippopotami sono da sempre al GZP, sin dal 1970, inseriti in quella che oggi è la zona storica del parco, quella che necessita di una profonda trasformazione per essere funzionale alla storia che vogliamo raccontare.

Per gli stessi motivi e nella stessa logica di scambio internazionale di animali ai fini di tutela di specie minacciate d’estinzione, è stato spostato a Tenerife il giaguaro Gulliver.

Nei prossimi mesi lavoreremo intensamente per preparare scenari inaspettati e raccogliere idee e suggestioni affinché la vostra prossima visita sia ricca di emozioni. Non perdete neanche un capitolo della storia, restate e connessi. Solo con il vostro sostegno potremo compiere i prossimi passi!

Posted in Blog.