Lemur catta_4208

A Berenty

Il progetto “A Berenty” nasce nel 2006 da una collaborazione tra il Giardino Zoologico di Pistoia e il Museo di Storia Naturale e del Territorio dell’Università di Pisa che da 20 anni studia la comunicazione olfattiva dei lemuri catta (Lemur catta) presenti allo zoo.

L’obiettivo è quello di porre attenzione sulla biodiversità del Madagascar, costantemente minacciata dall’azione dell’uomo, e supportare le attività di ricerca scientifica al fine di contribuire alla conservazione degli ecosistemi malgasci.

Nel novembre 2006 il nostro zoo insieme ad altre due istituzioni italiane, il Parco Zoo Falconara e il Parco Zoo Punta Verde, ha finanziato un progetto di ricerca finalizzato alla raccolta di dati comportamentali, ecologici e demografici sui Lemuri catta (Lemur catta) e sui Sifaka (Propithecus verreauxi) presenti nella Riserva di Berenty, nel sud-est del Madagascar. Il progetto, che ha già permesso di ottenere importanti risultati per la conoscenza di queste specie, non si è concluso nel 2006 ma è tutt’ora in corso e continuerà nei prossimi anni.

Oltre al finanziamento delle attività di ricerca, il nostro zoo ha attivato dal 2006 un percorso educativo presso le scuole elementari e medie della città.

Il percorso didattico fa conoscere agli alunni il passato e il presente del Madagascar, l’importanza dei suoi endemismi e come ancora oggi il suo territorio venga sfruttato in modo non sostenibile. Il Madagascar è anche un variopinto insieme di etnie diverse che con usanze, tradizioni e costumi, ne colorano la storia: le attività didattiche mirano a far conoscere ai ragazzi anche tali aspetti di questa meravigliosa nazione, nell’ottica dell’interdisciplinità e trasversalità dell’educazione ambientale.

Grazie alla presenza dei ricercatori italiani a Berenty è stato possibile creare un gemellaggio con le due scuole presenti nella Riserva e finanziare un progetto di formazione degli insegnanti malgasci, punto di partenza per la realizzazione di programmi di scolarizzazione. Ogni volta che i ricercatori vanno a Berenty acquistano materiale didattico (quaderni, matite, libri di testo) che viene consegnato agli insegnanti e ai bambini.

Adesso puoi darci una mano anche tu: se vai in Madagascar porta un libro in francese e per ragazzi a Berenty…stiamo costruendo una biblioteca. Spedire materiale è impossibile a causa dei furti che subiscono i pacchi. Per questo abbiamo bisogno del contributo di tutti i viaggiatori verso il Madagascar.

Posted in Progetti in natura.